La libertà di Sara

LA LIBERTÀ DI SARA

Sara è figlia di italiani che hanno avuto la facoltà e la volontà di scegliere una vita e una strada diversa.

Una vita ed una strada difficile e resa ancora più difficile da quelli che vengono considerati “amici”.

Sara, e chi come lei, vive in mezzo a gente che, sa, la guarderà male, la giudicherà…

Sara vive in mezzo a gente che vorrà scegliere per lei ciò che è giusto da ciò che non lo è…

Sara vive in mezzo a gente che vorrà privarla della sua libertà in nome di un’altra visione di libertà…

Sara dirà “l’ho scelto io!” E qualcuno le dirà “come puoi scegliere quello se non hai provato tutto? Assaggia tutto e poi decidi…”
Come se loro avessero assaggiato il buon sapore e profumo della sua scelta…

Si sottovaluta spesso la forza di volontà dei bambini e dei ragazzini quando una volta erano proprio loro a fare la differenza, in un altro mondo, in un’altra epoca…

Si prende per schiavo chi decide di abbandonare una corsia preferenziale conosciuta, ma intasata, ad un sentiero sconosciuto…

La libertà non è imposizione e la libertà che vogliono alcuni non è altro che un campo recintato dove sguazzare ma dal quale non uscire…

Sara tra le tante strade ha scelto quella più difficile e non quella più facile.
Sara non ha scelto di chiudersi a riccio ma ha scelto di affrontare il mondo ed i suoi pregiudizi…

Sara ha messo il hijab perché ha scelto questa strada.
Sara ha preferito l’esposizione ai pregiudizi rispetto agli sguardi compiaciuti ed agli applausi di chi la vorrebbe privare della sua libertà in nome della libertà.

Sara è la massima espressione della libertà.

Che impari il liberticida, da ovunque provenga.

 

 

Annunci

Lascia un commento

IL GUERRIERO PIÙ FORTE

IL GUERRIERO PIÙ FORTE

“Guardavo al ferro e mi sono detto, il ferro è il guerriero più forte di Allah, poi vidi il fuoco ed il fuoco fonde il ferro! Il fuoco dunque è il guerriero più forte di Allah, ma poi vidi l’acqua e l’acqua spegne il fuoco. L’acqua è il guerriero più forte di Allah! Poi osservai le nuvole e le nuvole sorreggono l’acqua perciò le nuvole sono il guerriero più forte di Allah! Poi pensai al vento, che trasporta le nuvole ed è quindi il vento il guerriero più forte di Allah! Poi pensai alle montagne che saldamente respingono il vento! La montagna è il guerriero più forte di Allah ma l’uomo sale sulla montagna e la intaglia . E’ l’uomo, dunque, il guerriero più forte di Allah. Pensai a cosa ferma l’uomo e trovai che il sonno fermava l’uomo è, dunque, il sonno il guerriero più forte di Allah. Trovai però che a vincere il sonno facendolo andare c’erano la preoccupazione e l’angoscia. Pensai dunque che la preoccupazione e l’angoscia fossero i guerrieri più forti di Allah ma questi due sentimenti si trovano nel Cuore e pensai quindi che il Cuore fosse il guerriero più forte di Allah.

Il cuore trova tranquillità e serenità solo nel Ricordo di Allah.

La conclusione fu quindi che il Ricordo (dhikr) di Allah è il guerriero più forte di Allah.”

Lascia un commento

Violento

Dici che son violento

perché non sto in silenzio

processato l’intento

sacrificabile per un re contento

la gente vive a stento

non salgo in alto No! non mi pento

con te MAI! e faccio quel che sento

e no, non mento

non mi lamento

i tuoi agguati e le tue parole portate via dal vento

ma non riuscirai a far di me un uomo violento

 

Lascia un commento

PER CHI CERCA IL PEGGIO NELLA GENTE

Ricorda che ci sarà sempre qualcuno che vorrà tirare fuori da te il peggio.

Attenderà un tuo errore per rinfacciartelo.
Attenderà la tua rabbia per dire che non sei buono.

Un giorno piccolo gruppo di persone, stanchi del loro Imam, parlarono con un Sapiente cercando di mettere in cattiva luce l’Imam stesso e dissero al Sapiente:

“Cosa ne dice lei di un Imam, colui che dovrebbe darci l’esempio nella fede, che quando entra in moschea entra con il piede sinistro e non con il destro come da Sunnah?”

Il Sapiente disse: “È un ottimo Imam, tenetevelo stretto!”

La gente: “ma come?”

Il Sapiente: “Voi stessi avete dimostrato che è un ottimo Imam nel momento stesso in cui, non trovando nulla di sbagliato in ciò che dice, vi siete appigliati ad una piccola cosa pur di metterlo in cattiva luce”

Lascia un commento

Combattili ovunque li incontri

Combatti i tuoi nemici ovunque li incontri

Nessuna pace per te se con loro non ti scontri

Guardia alta, fede forte e tenersi sempre pronti

Chiedendo al buon Dio una nuova possibilità

In questa vita, prima della morte e la vita nell’aldilà

e speri perché non sai se succederà

Preghi alzi le mani e sai che il cielo è il tuo limite

Ti guardi poi riflesso e lo trovi simile

Capisci che il nemico che ha fatto un crimine

Altro non è che in Te stesso

Quello che giustificavi spesso

E te ne fregavi di tutto il resto

Combatti il tuo orgoglio e rendilo spoglio

Prendi carta e penna e uccidilo in un foglio

Poi ti sveglierai e sarà stato solo un brutto sogno…

Lascia un commento

Amal

Mi chiedono di credere alle notizie ma un giorno, più di un giorno, le notizie mentirono sul mio conto…

Mi chiedono di dare fiducia alla politica nazionale ma un politico mi denunciò e per la denuncia gli applausi del parlamento si prese… Mi accusò falsamente…

Almeno la politica locale, la sinistra dissero… Ma il sindaco ai giornali e alla lega doveva rendere conto per cui mi vendette e prese le distanze… Destra e sinistra d’accordo all’unanimità contro di me…

Mi chiedono di credere all’amicizia e ne ho trovate tante ma temporanee e mai nessuna ha alzato la voce in difesa del fratello…

Mi hanno chiesto di credere nella fratellanza, ad oltranza, ma l’ho trovata ad intermittenza… perché 4 mura per Allah son forse più importanti dell’onore di un fratello.

Ho cominciato a chiedere io allora…

Ho chiesto ad Allah ma la risposta tardava non sapevo quale tra i mille peccati m’impiccava e fermava…

Ho letto il Corano ma era lui che piangeva per tutta la polvere che in solitudine prendeva…

Ho visto la Sunnah che andava arrabbiata per come negli anni l’avevo lasciata…

Ho chiamato la preghiera che ormai magra lei era perché mai, ormai, niente visite la sera…

Credo nella luce perché l’ho vista lei c’era…anche se ormai brancolo nel buio più scuro e profondo della notte più nera…

Ma la lontananza non ha ucciso e non ucciderà mai la mia immensa speranza.

Lascia un commento

Invocazione

Solo,
immerso nella notte
oppresso dalla mie mancanze
ripenso alle cose interrotte
alle debolezze e alle speranze

Chiedo
dove mi porterà il cuore
cerco il silenzio cercando una cura
piango quest’impossibilità e sento il rumore
il troppo orgoglio ammazza la paura

Sono
il più povero dei ricchi
il più debole dei forti
il meno vigile con gli occhi
il più vivo tra i morti

abbi pietà e dammi protezione
di amore e pazienza riempi il mio petto
la mia anima è al limite della sopportazione
perdona questo tuo servo imperfetto.

Lascia un commento