Archivio per maggio 2012

Dalla tenebre alla luce

E ricordi quando camminavi nella “valle delle tenebre”
Quando quello, sembrava l’unico mondo possibile
dove la bontà era una debolezza
la verità una grande falsità
l’amore un’illusione
la vita sembrava eterna
e ognuno di noi si sentiva solo, abbandonato
anche quando si trovava in mezzo a centinaia di persone

Ma con sempre una voce dentro il cuore che ci chiamava
che dalla tristezza su ci tirava
perché la speranza, quando mancava, ci dava

Quella voce richiamante è la nostra coscienza
Che la puoi sfamare solo con la luce della Sapienza
Quella luce che un giorno Allah ci donò
Che da quel momento ogni peccato perdonò
La solitudine con una grande famiglia Egli colmò
Un altro servo al Suo padrone ritornò

Ecco che l’amore non è più un’illusione
Di un nuovo mondo i nostri occhi prendon visione
La falsità è ormai chiara e ci rimane la verità
Ogni giorno scopri un grado di felicità
E per Sua misericordia dal Suo paradiso Egli non ci respingerà

2 commenti

Ora ho capito! – L’incontro con un testimone di Geova

La giornata comincia nel peggiore dei modi…
Mi sveglio: sto male ma devo andare assolutamente a lavoro…ma ne farei a meno…ci penso e poi vado!
Mi sono svegliato male, ho dormito poco per via della tosse (forse 3 o 4 ore) e…caspita e’ tardi…ok, niente colazione! Corro che inshaAllah posso farcela!
Scendo velocemnte butto la spazzatura, arrivo davanti alla macchina ed incredulo constato che ho una gomma totalmente a terra!
Sto male, ho fretta e ho la macchina fuori servizio: ottimo inizio!

Salgo su autobus e metro…una signora pur di salire sulla metro sacrifica le sue mani: ovvero a porte ormai chiuse la signora butta dentro le mani nel treno e poi lamenta un dolore e quasi se la prende con il tranviere! Mah

Eccomi a lavoro gia’ stanco e malato…in più penso alla spesa che dovro’ affrontare: qaddar Allah!

Giornata cosi!

A lavoro sto male! Ormai dopo il pranzo penso seriamente che a lavoro non posso essere utile…sto male ma preferisco piuttosto andare nella sala della preghiera e cerca di riprendermi! Detto fatto…mi sono riposato un’attimo ma ancora non sto tanto bene!

Ritornato alla postazione ricevo messaggi che mi irritano!
Odio che mi venga imposta una cosa che non ritengo utile…i messaggi non erano di lavoro!

Decido, non so perche’, di finire il mio turno di lavoro all’orario prestabilito.

Tac! Telefono scarico. Questo significa che perdero’ l’appuntamento che avevo per tornare a casa con la migliore compagnia che un uomo puo’ avere 🙂

Sulla metro sono pensieroso e forse per via del mio malessere fisico do anche l’impressione di essere un po’ depresso…ma cosi’ non e’!

C’e’ un posto a sedere libero ma preferisco stare in piedi fino a che non sento: “etfaddal-etfaddal” ovvero “prego prego” in arabo. A dirmelo un signore con i capelli bianchi, egiziano che si presenta dicendomi di essere di Asiut!

“Grazie non voglio sedermi” dico io con il sorriso stampato in faccia.

Insiste e gli ripeto più volte che non volevo sedermi 🙂 dicendogli che ero ancora giovane 🙂

Mi diede 2 giornalini in arabo tirato fuori dalla sua borsa! ok, e’ un egiziano cristiano. Lo ringraziai e gli chiesi della sua fede e mi disse di non essere uguale agli altri cristisiani egiziani: era un altra cosa, mi disse!

“Sono un Testimone di Geova!” disse. Penso che questo sia stalking pero’ 😀 ho troppe storie con testimoni di geova da raccontare!

Attacco bottone e…in me scatta l’interruttore automatico su ON e dopo due sue battute gli dico:

“Caro il problema e’ il solito! La bibbia e’ stata modificata”

E mi dice: “come puoi dirlo? Allah non lo permetterebbe mai! E’ la sua parola”

“Per questo ha fatto scendere il Corano 🙂 dov’e’ l’originaledella Bibbia? Non avete l’originale. Ci sono 60 versioni diverse”

“Esiste l’originale” mi disse!

Ma non esiste più in lingua originale!

Mi disse di si che c’era in greco che era la lingua originale…

“Il greco?” – “si il greco” – “il greco?” – “si il greco!”

Ero incredulo a queste sue parole, alche lo informai che Gesu’ (su di lui sia la pace) non parlava greco…

“L’aramaico” dissi e mi rispose con voce più bassa “si l’aramaico” “e dov’e’ il testo in lingua originale?” Non mi diede nessuna risposta…dissi “io conosco la storia di abu huraira (ra uno dei più grandi trasmettitori dei detti del Profeta saws) ma nessuno sa niente di Giovianni, Luca, Matteo e Marco?” Silenzio più totale…non sa che dire!

Balbetta e poi mi dice che deve scendere…gli lascio il mio numero di telefono e spero che mi richiami.

Arrivato alla mia fermata decido di lasciar passare un autobus per poter vedere se il mio appuntamento, quello che pensavo di aver perso, era recuperabile…

Aspetto aspetto e aspetto e…ok appuntamento perso ma nell’attesa una persona mi consegna 300 euro da donare ad Islamic Relief Italia per il progetto Waqf…subhanaAllah che giornata…e ora ho capito!

Ho capito, ancora una volta, come dietro un male apparente ci sia poi tanto bene…la nostra vista e’ troppo corta a volte e spesso ce ne dimentichiamo.

4 commenti