Il terrorista del XXI secolo

La parola “terrorista” deriva da “terrore” ed indica quella persona o quel gruppo di persone che per raggiungere il proprio obiettivo, qualsiasi esso sia, usano la violenza fisica o psicologica.
Ciò che importa è incutere terrore perché con il terrore raggiungono il loro obiettivo di controllo sulla o sulle persone terrorizzate.

Ecco allora che il politico del 21 secolo insieme a una grossa fetta di media sono da considerare terroristi perché ogni giorno o l’uno o l’altro (o entrambi) controllano le persone con la contrapposizione e il timore.
Ogni giorno un nuovo mostro e un nuovo nemico e ogni anno, ad ogni elezione il cittadino è chiamato a votare “il meno peggio” perché se non vince il meno peggio a chi sarà affidato il governo? Ed ecco che entra in gioco la paura.

Esprimere un opinione non è terrorismo.
Stravolgerne il significato e sfruttare l’occasione è terrorismo.

Adesso ognuno dovrebbe chiedere a se stesso chi è e in cosa è complice: della libertà o del terrorismo? Sei sicuro della risposta?

La verità ben si distingue dalla falsità, anche se l’ipocrita veste la falsità con gli abiti della verità e della giustizia.

Annunci
  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: